Microscopia confocale

Microscopia confocale

Che cos'è?

La microscopia confocale è una tecnica ottica che consente di esaminare singolarmente tutti gli strati corneali anche in presenza di opacità che rendono ineseguibile l’esame con altre tecniche. E’ come avere un esame istologico della cornea senza però dover fare un prelievo di tessuto.

A cosa serve?

Questa apparecchiatura permette di studiare microscopicamente ogni singolo strato della cornea, con la possibilità di analizzare l'architettura,la densità e la tipologia delle cellule presenti nei vari strati corneali: epitelio, stroma corneale, cheratociti, parassiti corneali, infezioni ed endotelio. Viene quindi utilizzato nello screening per la diagnosi di tutte le patologie corneali e la determinazione della localizzazione di cicatrici, esiti chirugici o fenomeni infiammatori o infettivi (Distrofia corneali, esiti Lasik, trapianti, esiti cicatriziali post traumatici,etc) e per la corretta pianificazione di ogni tipo di intervento chirurgico sulla cornea.

É doloroso o pericoloso?

Essendo una tecnica a contatto, al paziente viene instillato dell’anestetico qualche minuto prima dell’esame; in tal modo il paziente non avverte alcun dolore. Un gel trasparente e viscoso viene interposto tra la superficie anteriore della lente e la cornea in modo da creare un’interfaccia ottica con indici rifrattivi costanti e preservare la distanza focale ottimale

Possono eseguirlo tutti i pazienti?

Si.Viene richiesta una buona collaborazione da parte del paziente che dovrà mantenere gli occhi aperti per un breve periodo di tempo. Laddove il paziente non dovesse riuscirci con la sua sola forza di volontà, verrà aiutato dall’operatore sanitario che avrà cura di mantenere la palpebra superiore sollevata per tutta la durata dell’esame.

Come funziona?

Il paziente viene posizionato davanti allo strumento ed invitato a posizionarsi su una mentoniera. Una sottile fessura di luce viene proiettata nella cornea illuminandone solo una piccola aerea. L’immagine che ne scaturisce viene acquisita da una videocamera ad alta risoluzione e visualizzata in un monitor collegato ad un PC. La lente ad immersione standard 40X utilizzata offre un campo d’immagine dell’area approssimativa di 44X330 mm pari cioè ad un ingrandimento di  poco inferiore a 1000X a livello del punto di osservazione.


Microscopia confocale: endotelio normale

Microscopia confocale: endotelio guttato

Aiutaci a migliorare il servizio

Se avete prenotato un appuntamento nel nostro Studio, effettuato una visita o semplicemente cercato informazioni sul nostro sito, vi invitiamo a raccontarci la vostra esperienza.

Scrivi una recensione

Oppure

Compila il questionario